Istituto Magistrale "Tommaso Stigliani"

 

 

Liceo delle Scienze Umane - Liceo delle Scienze Umane Opzione Economico Sociale - Liceo Linguistico - Liceo Musicale

 

 

 

 

 

SEZIONE GENITORI

ORIENTAMENTO IN ENTRATA

INCLUSIONE SCOLASTICA

EDUCAZIONE ALLA SALUTE

EDUCAZIONE STRADALE

EDUCAZIONE ALLA LETTURA

CERTIFICAZIONE ECDL

INCONTRI CON L'AUTORE

ALBO PRETORIO ONLINE




 

ATTIVITA’ DI ACCOGLIENZA a. s. 2012-2013

 

 

 

FINALITA’
- Favorire il passaggio dalla Scuola Media alla Scuola Superiore
- Contrastare i fenomeni del disagio e della dispersione scolastica.

 

OBIETTIVI GENERALI
- La rimotivazione alla scelta del proseguimento degli studi
- Il potenziamento delle abilità trasversali comuni a tutte le discipline
- La funzione forte di riorientamento da attribuire alle discipline-chiavi di ciascun corso liceale.

 

Caratteristiche specifiche del modulo
L’accoglienza ha un forte valore formativo e non può esaurirsi nello spazio di pochi giorni, ma va intesa come un atteggiamento educativo che si proietta lungo tutto l’arco dell’anno e si connota come accettazione , attenzione pedagogica, diagnosi, recupero e sostegno, tutoraggio,orientamento e riorientamento.Il modulo, inoltre, non si esaurisce nella presentazione iniziale del gruppo-classe, dei docenti, degli spazi, ma comprende:1)L’insieme delle attività predisposte per rilevare la situazione complessiva degli alunni in in gresso sul piano cognitivo
2)Percorsi per rilevare le motivazioni, le aspettative, l’autostima sul piano affettivo e motivazio nale
3)La conoscenza : a) delle strutture dell’Istituto (laboratori,biblioteca, palestre)
b) delle peculiarità educative e formative dei tre corsi liceali              
4) L’apprendimento di percorsi funzionali al miglioramento o all’acquisizione di un valido metodo di studio
5)  Individuazione di tutor per gli studenti (si propone un sistematico affidamento degli alunni a rischio a docenti tutors individuati nell’ambito dei C.d.C. Si ritiene opportuno che l’attività di “tutoraggio” debba essere discreta , non esplicitata alla classe, per non creare  ulteriori disagi).Le attività del primo quadrimestre devono essere prevalentemente finalizzate al consolidamento della scelta del corso liceale frequentato attraverso l’attivazione, da parti dei docenti interessati, di strumenti educativi e percorsi mirati .
La fase di riorientamento potrà partire, a discrezione del C.D.C., dopo gli scrutini quadrimestrali, nel momento di valutazione in itinere della situazione dell’alunno.

 

 

 

 
                                           MODULO DI ACCOGLIENZA

Obiettivi specifici

  1. Presentazione iniziale di spazi e strutture e dell’organizzazione della scuola
  2. Presentazione del percorso formativo
  3. Presentazione iniziale del personale, dei docenti e degli studenti del gruppo classe
  4. Prima socializzazione
  5. Avvio di relazioni significative tra studenti, tra studenti e docenti, tra studenti, docenti e genitori
  6. Sviluppo positivo delle relazioni nella classe favorendo la socializzazione e rinforzando l’autostima
  7. Rilevazione della situazione complessiva degli alunni in ingresso sul piano cognitivo.

 

 

FASE OPERATIVA

 

Prima fase
 Saluto del Dirigente ScolasticoPresentazione di studenti e docenti .Ogni alunno è invitato ad autopresentarsi e a descrivere un tratto della propria personalità (aspettative, caratteristiche psicologiche,le motivazioni della scelta scolastica ecc.) L’attività è affidata al docente di Psicologia nelPedagogico ,nel Linguistico al docente di LetterePresentazione dell’Attività Accoglienza  Docente CoordinatorePresentazione della struttura della Scuola : luoghi, personale e figure di riferimento, servizi, progetti..  Docente di Scienze
Lettura e commento del Patto Formativo e del POF Docente di DirittoPresentazione delle funzioni e delle competenze degli Organi Collegiali  docente di Diritto

 Seconda fase

 Accoglienza sportiva : torneo di pallavolo con i docenti di Educazione FisicaVisita alla città -conoscenza dei  luoghi importanti per la vita degli studenti, specie per i pendolari piazze principali, stazioni, fermate bus, Poste e servizi utili  (entro la prima settimana di scuola) Uscita didattica nei “Sassi di Matera": una giornata all'aria aperta, per consolidare il senso di appartenenza alla classe e all'Istituto. 

Terza fase
Tests disciplinari d’ingresso  (entro la seconda settimana di scuola) Per Italiano,Matematica,Scienze e Lingue Straniere si prevede l’utilizzo di prove standardizzateQuestionario socio-culturale ( entro la seconda settimana di scuola) Docente coordinatoreCenni sulla vita e le opere  di Tommaso Stigliani, cui è intitolato l’Istituto Docente d’ItalianoPresentazione del Consiglio di Classe :quadro orario, libri di testo, materiale d’uso, programmi, metodo e carichi di lavoro ecc. Tutti i docentiIncontro con i genitori, fissato in orario pomeridiano  e presentazione  del C.d.C., del POF, dell’organizzazione del quadro orario, degli sbocchi post-diploma ecc.(entrola prima metà di ottobre).

 

 

 

Fase dell’accompagnamento (nel corso di tutto il primo anno scolastico)
  1. Attività di socializzazione, rinforzo dell’autostima e della motivazione, riflessione sul percorso formativo da effettuare e già effettuato
  2. Attività di rinforzo del metodo di studio:l’uso del manuale, la selezione delle informazioni,, la costruzione di schemi e griglie,l’organizzazione delle informazioni e il loro utilizzo, rubrica dei termini specifici delle discipline (da parte di tutti i docenti della classe)
  3. Attività di recupero disciplinare
  4. Attività di tutoraggio da parte dei docenti della classe, come riferimento per la soluzione di problemi organizzativi, disciplinari e di rimotivazione ( interventi concordati con il CdC)
  5. Attività di orientamento e di riorientamento attraverso percorsi mirati (lavori di gruppo, giochi interattivi, questionari, visite guidate, uso di laboratori e incontri con esperti esterni) a cura dei docenti della classe.

 

N.B. Per gli alunni che vivono situazioni di particolare disadattamento (ragazzi extracomunitari e comunque di madrelingua straniera) si prevede di attivare interventi mirati a un maggior coinvolgimento degli stessi nella vita della scuola e della comunità sociale intesa, in senso più ampio, a potenziare i percorsi di ri-orientamento anche attraverso colloqui informali con le famiglie, al fine di contenere la dispersione e di favorire il benessere a scuola.

 

 

                                                                                                         

 

                                                                              Docente referente
                                                                            Nunzia Gabriella GAUDIANO